This text is replaced by the Flash movie.
TRAVERSATA IN SOLITARIO USTICA-MONDELLO, 70 KM A NUOTO - 31.07.2004

Descrizione:

31 luglio - 1 agosto 2004: Traversata in solitario USTICA-MONDELLO, 70 Km in 22h e 55m.
USTICA-MONDELLO 70 KM !!

L'immensa distesa di mare era dinanzi a lui e la sua impresa era ancora più grande se si pensa alle mille difficoltà che aveva dovuto superare prima di poter entrare nel suo elemento acqua.
E'sconvolgente vederlo……in acqua!!!
Chi pensa che l'uomo sia, esclusivamente, un animale terrestre non ha mai conosciuto Mauro Giaconia.
Lui è un tutt'uno con l'elemento acquatico e il mare è dalla sua parte, è il suo grande amico.
Lo abbraccia e lo accompagna tra le sue onde con fare materno quasi voglia proteggerlo e aiutarlo.
Ogni onda lo riconosce e lui l'accarezza con amorevole tenerezza e dolcezza, mai uno schizzo più del dovuto, mai una bracciata fuori ritmo, in un susseguirsi "armonioso e piacevole".
Mauro sembra che giochi con l'onda che arriva e con quella passata, sembra non faccia fatica, ed i metri passano e diventano chilometri, e l'impresa va avanti.
Anche gli abitanti del mare sono suoi amici e comprendono che lui è uno di loro, e quando i delfini si avvicinano incuriositi, ed iniziano a giocare e festeggiare il suo passaggio, ecco allora il massimo dell'esaltazione, perché questi animali docili e gentili sono di buon auspicio, porteranno fortuna alla continuazione dell'impresa, perché loro, come tutti noi che lo seguiamo dalle barche, crediamo veramente in lui, ed in quello che sta compiendo, malgrado tutte le porte che si sono chiuse ed il grande scetticismo.
E l'impresa continua, e le sue bracciate, leggere come ali di farfalla ma incisive come zampate di un leone, continuano a macinare i chilometri.
Si vede la costa….quella Siciliana!!!
Di fronte a noi la luce del tramonto con un sole rosso corallo che imporpora e si spegne nel blu del mare e l'argentea luna piena che accompagnerà Mauro durante la nera notte e poi le luci della costa Siciliana ed, ancora dietro di noi, il faro di Ustica a proteggerci.
E' l'ora di entrare in gabbia…
E' difficile pensare Mauro, spirito libero del mare, in una gabbia di 4 mt. 2,5 mt. ma è meglio così, siamo tutti più tranquilli per la sua incolumità….."noi ci teniamo tanto a lui".
Il faro alogeno della donna della luce dalla barca a vela, magistralmente condotta da un vero velista, illumina tutta la notte "il condottiero del mare", mentre la voce sicura ed incisiva del suo amico sincero di tante imprese lo incita a continuare sempre….avanti, ancora più avanti…., e il peschereccio, a cui è attaccata la gabbia, decelera e accelera per permettere a Mauro di mantenere un'andatura a lui congeniale e senza problemi.
Arriva l'alba….e il vento e le correnti marine ad insidiare l'ultimo tratto da percorrere.
Le braccia iniziano a farsi pesanti e la fatica inizia a sentirsi ma non si deve, non si può mollare, manca poco al raggiungimento dell'obiettivo prefissato.
E' qui che entra in gioco la testa, la vera natura combattiva e determinata!
E' troppo facile compiere un'impresa quando tutto "fila liscio come l'olio", solo quando iniziano i veri problemi e le grandi difficoltà un'impresa si può dire tale.
E non è un gioco da ragazzi trovarsi a nuotare, con la corrente a sfavore, dopo quasi 20 ore di permanenza in acqua, quando si è a poche miglia dalla fine, quando vedi terra ma non riesci a raggiungerla, quando senti che la fatica e la stanchezza fisica e mentale iniziano a prendere il sopravvento e non bastano le parole di nessuno ad incoraggiarti perché in quel momento "si è soli" a combattere contro la potenza e la forza del mare.
Le braccia girano ma si avanza poco, troppo poco per arrivare alla fine!!!
Per fortuna la costa di Capo Gallo è un mare ben noto a Mauro ed è lì che lui punta diritto, verso terra, per vincere l'ultimo ostacolo che lo separa dal traguardo…
Lungo la costa si ricomincia a percorrere metri preziosi di mare, la corrente si placa ed anche le braccia ritrovano il ritmo e la forza di andare avanti.
Ancora non si è al punto di arrivo a terra previsto, ma, comunque, Mauro vuole simbolicamente toccare la costa palermitana e "un gesto di vittoria scaturisce dal suo generoso cuore", che, salito su di uno scoglio affiorante, "alza le braccia al cielo", quasi voglia ringraziare chi lo ha protetto amorevolmente nella sua lunga avventura. E via, un tuffo nella acque, e si riparte verso il traguardo finale.
Passando innanzi al faro di Capo Gallo si odono rumori di clacson ed urla di gioia; sono quelli dei genitori di Mauro, dei genitori di "amici fedeli" e di altri amici;....un brivido percorre tutto il gruppo ed un nodo alla gola fa comprendere le dimensioni di tale Impresa
…..Finalmente il golfo di Mondello!!!!
Siamo alla fine…..Andiamo Mauro….!!
Tante barche iniziano a venirci incontro, forse è meglio proteggerti, in quest'ultimo tratto, con quattro canoe che fanno da cornice al tuo arrivo.
Una bracciata, un'altra, si vedono la spiaggia, gli ombrelloni, ecco il molo del Lauria e tanta gente ad aspettarti.
Ci sono i curiosi, la stampa, ma soprattutto gli amici quelli che hanno creduto ed anche quelli che non erano molto convinti.
……..L'arrivo, ci sei ormai…..Vederti nuotare ancora ora, dopo 70 Km., è spettacolare come all'inizio, anzi di più, perché sei sempre "elegante e perfetto", impossibile pensare che hai nuotato per circa 23 ore !!
Le emozioni impossibile descriverle, solo chi ha vissuto quest'Impresa le porterà per sempre scolpite nel cuore.
"Tanta commozione e felicità da tutti tutta per te"!
Un pensiero va anche a chi, metaforicamente e non, ha "nuotato" accanto a te:
Antonio Baglio, Giulio Caiazzo e l'equipaggio di Ecxtasy, Laura Chimenti, Nunzio Corrao, Veronica Dragotta, Alphonso Cusmano, Angela Cusmano, Fabio Giaconia, Roberto Giaconia, Giuseppe Morici, Alessandro Siracusa, il comandante e l'equipaggio di Top-One (da Noi denominato amichevolmente "Topone")
a chi ha creduto nella Tua Impresa:
l'Assessore allo Sport di Palermo, On. Stefano Santoro, il Presidente del Circolo Lauria di Palermo, dott. Gabriele Guccione, gli sponsor: Comune di Palermo Ass.to allo Sport, Circolo Canottieri Roggero di Lauria, Siremar, Speedo, Amia, Polase Sport, Fransal, White-Westinghouse, Centro Sportivo Sprint, Polisportiva Nadir!!
e a chi non ci ha creduto !!

Ora hai finito veramente la tua "IMPRESA"!!

Altre immagini: