This text is replaced by the Flash movie.
TAMPA BAY MARATHON SWIM - 02.05.2009

Descrizione:

Ciao a tutti,
eccomi tornato da questa vera avventura, con ancora negli occhi i paesaggi meravigliosi che la Florida sa regalare...

Sabato 18 Aprile, nelle acque della Florida prospicienti il golfo del Messico, si è tenute, in occasione delle celebrazioni dell'Heart Day (la festa della terra), la 24 MILES TAMPA BAY MARATHON SWIM, un altro dei "classici" appuntamenti del nuoto di endurance, che richiama atleti provenienti da tutto il mondo.

Già al mio arrivo, vedere la baia è stato davvero impressionante, bellissima con tutti quei ponti...e già il giorno prima durante la riunione tecnica ci avevano avvisato della possibilità che si alzasse il vento, sempre presente sulla costa, ma il problema è che c'è stato molto di più...
La mattina della gara è stato bellissima, ci siamo ritrovati sulla spiaggia antistante il Sunspree Resort di St. Petersburg alle 6 del mattino, per prepararci, e dopo il riscaldamento e "l'ingrassamento" di rito con la lanolina, siamo partiti, abbiamo raggiunto le barche appoggio che ci aspettavano a 1km dalla spiaggia e si è formato subito un gruppo di testa. Io mi sentivo molto in forma e ho avuto da subito un buon ritmo, solo che dopo un paio d'ore appena ci siamo ritrovati nella parte più larga della baia il vento e le correnti sono cresciute in modo progressivo e costante, mi hanno comunicato che ero in testa ma sentivo, per via di come stava ingrossando il mare, che sarebbe stato moto difficile continuare in quelle condizioni. Poi progressivamente gli altri atleti in testa con me, hanno cominciato a ritirarsi, e io mi sono ritrovato solo a più di un'ora di distacco dal resto del gruppo.

Ero però nel pieno di queste raffiche violentissime che hanno causato un mare forza 5, talvolta erano tanto forti che interrompevano la mia bracciata rivoltandomi sulla schiena...così,dopo essere stato stordito per 4 ore dai colpi che mi davano le onde, a esattamente metà del percorso, circa 22 km, ho dovuto cedere.

Per assurdo invece, i ragazzi che erano dietro hanno preso solo la coda di questa ondata di vento incredibile e quindi seppure con grande difficoltà sono riusciti ad arrivare, infatti, il primo che solitamente è atteso dopo 8 ore circa, è arrivato dopo 10h40'.
Grandissimi gli amici cubani che si sono qualificati rispettivamente 1° e 2°, Ramses Rodriguez e Boris Fernandez (fortissimi triathleti) è stato un piacere nuotare con loro e spero di rincontrarli ancora, e che dire della straordinaria Yesenia Cabrera Fuegos, dal Guatemala, che ha tenuto duro fino alla fine!!

E poi tutti a festeggiare al Whiskey Joe's, in una serata che non dimenticherò.
E' stata comunque un'esperienza incredibilmente affascinante, unica, perchè essere fermati dal mare non è una sconfitta, ma anzi mi ha lasciato la voglia di ritentarci.

Chi nuota in mare sa, quando è il momento di fermarsi, perchè è il mare che decide!!!

Nessuno squalo avvistato in mare...solo delfini che nuotavano con noi...ma chissà il prossimo anno!

Grazie a tutti,
Alla prossima avventura
Mauro



Per ogni info visitate il sito dell'evento

Link:

http://distancematters.com/
Altre immagini: